martedì 20 novembre 2012

A Chiasso quanto defibrillatori sono installati? Maranesi (US) interroga il Municipio

A Chiasso quanti sono?
 Il defibrillatore, le misure sal­vavita per chi subisce un attacco di cuore e le opere di prevenzio­ne messe in atto sul territorio: sono questi i punti nodali di un'interrogazione inoltrata da Denise Maranesi (Unità Sociali­sta) al Municipio di Chiasso. Ogni anno in Ticino si registra­no dai 250 ai 300 arresti cardiaci improvvisi, con un tasso di so­pravvivenza medio del 14%. Una tempestiva fibrillazione ventricolare, tuttavia, raddoppia le possibilità di rianimazione. Un defibrillatore installato in un luogo pubblico può così risulta­re determinante. In tal senso, la consigliera co­munale chiede quanti apparec­chi sono presenti sul territorio e dove e se la popolazione è infor­mata circa la loro ubicazione. In particolare, Maranesi domanda se gli impianti sportivi ne sono provvisti, così come le scuole dell'infanzia di Chiasso e Pedri­nate e gli altri istituti cittadini per garantire la salute di allievi, docenti, personale scolastico e genitori.

I defibrillatori automatici ester­ni possono essere utilizzati da chiunque abbia seguito un cor­so specifico. La seconda parte dell'interrogazione è quindi de­dicata a questa tematica e inter­pella il Municipio circa la possi­bilità di formare i dipendenti comunali o sensibilizzare chi opera in ambito pubblico all'u­tilizzo di questi dispositivi. Ma­ranesi chiede infine a quanto ammonterebbero i costi se si decidesse di installare una doz­zina di defibrillatori pronti all'u­so, collegandoli a una centrale d'allarme comune.

Fonte: Corriere del Ticino

Nessun commento:

Posta un commento