lunedì 12 novembre 2012

Il Centro Ovale perde un altro pezzo

 Viste le premesse, si preannuncia in­fuocata l’assemblea dei locatari del Cen­tro Ovale Chiasso che verrà convocata nei prossimi giorni. Alla lista degli inquilini che hanno deciso di rinunciare all’aper­tura domenicale, che, come richiamato dal Dipartimento delle finanze e dell’eco­nomia, è precaria dal profilo legale alla luce del divieto di impiegare personale nei festivi, si è aggiunto questo mese il negozio di abbigliamento maschile e femminile JYKX 1950.
 
Complicano il quadro gli abbandoni di alcuni marchi, che nelle scorse settimane, a un anno dall’inaugurazione del grande magazzi­no, hanno cessato la propria attività nella cittadina. Sulla trentina di punti vendita presenti sino a qualche mese fa nell’em­porio, cinque hanno definitivamente spento le insegne. Proprio le incertezze legate alla domenica e le cifre d’affari per molti tutt’altro che entusiasmanti stanno creando tensioni tra alcuni affittuari dell’emporio ed i rappresentanti della proprietà. Temi spinosi che le parti saran­no chiamate a discutere nell’assemblea, la cui data non è ancora stata fissata. Per il momento, i vertici del Centro Ovale non sono intenzionati a fare passi indietro sull’apertura domenicale.

Fonte: Corriere del Ticino

1 commento:

  1. Avanti un altro, ieri mattina eravamo al centro ed era vuoto, fuori pioveva ma nessuno c'era. Parlocchiando tra di noi si diceva che hanno una area bimbi sempre chiusa, perché? manca la voglia di invogliare la gente a venirci. Per i bimbi non vi é nulla, a parte l'area giochi chiusa, non so mi sembra sempre più una cattedrale nel deserto. Poi stupidamente si fanno paragoni con il serfontana, ma all'inizio anche il serf ci ha messo un pò a diventare qual che é. Speriamo in bene, ma ci vuole più attrazione soprattutto verso le famiglie. Daniele Martini

    RispondiElimina