lunedì 7 gennaio 2013

Scambio degli auguri: il Sindaco ricorda l'impegno verso i giovani

Il Sindaco applaude Leonilda Calzascia
È in larga parte dedicato ai giovani il discorso letto ieri al Cinema Teatro dal sindaco di Chiasso Moreno Colombo durante la tradizionale cerimonia di inizio anno per lo scambio degli auguri. Nella sua allocuzione, il capo dell’Ese­cutivo cittadino ha messo l’accento su­gli sforzi profusi dal Comune nel corso del 2012 per facilitare l’inserimento di studenti e apprendisti nel circuito lavo­rativo. Spiccano i cinquanta stages of­ferti ad allievi di terza e quarta media nell’amministrazione comunale. «Gra­zie a questa iniziativa, promossa per la terza volta dal Municipio in collabora­zione con la direzione della scuola me­dia, gli iscritti hanno avuto la possibilità di vivere la loro prima esperienza lavo­rativa della durata di una settimana presso i nostri servizi» ha affermato Co­lombo, il quale ha poi sottolineato l’uti­lità del cosiddetto «Sportello lavoro gio­vani », che sull’arco di un triennio, fino al giugno dell’anno scorso, ha accolto 75 ragazzi.



«Venticinque – ha proseguito il sindaco chiassese – hanno svolto uno stage da 3 a 6 mesi presso i servizi co­munali e quattordici di loro hanno ini­ziato un apprendistato o hanno trovato un’occupazione stabile. I numeri indi­cati attestano un risultato ben superiore alle aspettative, segno che il bisogno è reale e che è necessario offrire ai giovani – in difficoltà dal punto di vista formati­vo e lavorativo – un sostegno volto ad evitare una loro emarginazione, accom­pagnandoli in un reinserimento nella formazione o nel mondo del lavoro at­traverso concrete opportunità. Il Muni­cipio ha deciso di stanziare globalmen­te un ulteriore credito di 90.000 franchi per i prossimi 3 anni, in modo da conso­lidare la gratificante esperienza dello “Sportello lavoro giovani”, iniziativa che ha ottenuto un riconoscimento ufficiale con il conferimento del premio “Comu­ne Innovativo 2010”». Rimarcando lo scarso interesse delle nuove generazio­ni per la politica attiva, Colombo ha d’altro canto citato l’impegno di tanti giovani nel sociale e nel volontariato, ciò che va «a smentire il luogo comune che essi siano esclusivamente rivolti al loro privato e si disinteressino della re­altà che li circonda».
Un accenno è andato alle difficoltà del settore finanziario, «vitale per l’econo­mia
cittadina», ma ora «afflitto da pro­blematiche che pesano negativamente sul gettito d’imposta». Colombo preferi­sce però guardare ai segnali positivi, co­me il recente superamento della soglia degli 8 mila abitanti, sintomo di gradi­mento per i servizi offerti dal Comune, e le opere di riqualificazione urbana, che hanno conferito maggiore decoro a quartieri periferici e centrali. Un plauso merita, a mente del sindaco, l’offerta culturale di Chiasso, premiata «da un successo di livello internazionale».
Intramezzata dalle note della Musica cittadina, la cerimonia è culminata nel­la consegna dei premi al merito sporti­vo e ai migliori sportivi. A Leonilde Cal­zascia è andato il premio al merito sportivo 2012 della Conferenza dei pre­sidenti delle società sportive di Chiasso per l’impegno decennale e l’attacca­mento al movimento ginnico, mentre il riconoscimento individuale per i risul­tati ottenuti è stato assegnato alla gin­nasta Ilaria Käslin e alla squadra fem­minile over 40 del Tennis Club Chiasso è stato conferito quello di miglior com­pagine. Diverse menzioni sono state attribuite infine a società e atleti che si sono distinti per i successi.
 raggiunti l’anno scorso. 

Fonte: Corriere del Ticino

Nessun commento:

Posta un commento