martedì 5 febbraio 2013

"La sicurezza è una priorità" Tutto pronto per il Nebiopoli

Colombo lap dancer
Carnevale e sicurezza. Un binomio sul quale gli organizzatori non possono, e soprattutto non vogliono, speculare. Il potenziamento del sistema di sicurezza avviene di anno in anno. Un discorso, questo, che vale soprattutto per il Nebiopoli, l’appuntamento del distretto che coinvolge un numero maggiore di pubblico. Ma il capitolo sicurezza tocca gli altri comuni che organizzano eventi sull’arco di più serate. Il Carnevale Nebiopoli ha promosso anche quest’anno un concorso mirato. « Per ottimizzare le risorse ed evitare un importante dispendio di energie, la gestione della sicurezza è stata affidata a due società diverse – ci spiega il presidente Tommy Sigel –. La Sas si occuperà del Villaggio, mentre Securitas delle entrate al corteo mascherato ». Con la Polizia comunale cittadina si affronteranno invece gli aspetti più generici. In questo ambito rientra anche la decisione « di vietare l’ingresso al Villaggio ai minori di 16 anni dopo le 22 – continua il presidente –. Una decisione presa per cercare di contenere l’affluenza ». E con essa i potenziali problemi.
 
« Negli ultimi anni abbiamo investito tanto nella sicurezza. Villaggio e corteo sono due voci importantissime sulle quali non speculiamo ». Affidare i controlli a un’agenzia che gestisce anche altri eventi nel distretto porta all’identificazione quasi immediata di personaggi ‘caldi’. « Grazie anche agli investimenti effettuati – sottolinea Sigel –, negli ultimi anni non è mai successo nulla di grave. Sono certamente spese importanti, ma ripagate fino all’ultimo ». Villaggio e tendine sono in fase di allestimento nel comparto dello Spazio Officina. Tutto è pronto per quattro serate (il comitato ha rinunciato alla domenica sera) all’insegna del sano divertimento.

Giovedì si comincia con la vendita del giornalino satirico

La copertina richiama il tema del Carnevale Nebiopoli e presenta il sindaco Moreno Colombo in versione ballerina di lap dance. Così l’anonima redazione del giornalino satirico dà la sua personale interpretazione di Che Ciass... Che burdèll .
Il giornalino sarà venduto giovedì 7 febbraio dalle 10 in Piazza Indipendenza. Da un po’ di anni la pubblicazione si presenta nel tipico formato ‘Topolino’ e racchiude una serie di facezie e aneddoti nostrani, in poesia o in prosa, riccamente illustrati per la soddisfazione dei curiosi, dei pettegoli e non. La redazione è sempre composta dagli stessi elementi, profondamente irresponsabili e desiderosi di far passare più di una satira, in modo che tocchi i bersagli designati. Non resta quindi che aspettare giovedì per conoscere tutte le magagne e i segreti (finora) inconfessabili della cittadina.

Fonte: La Regione

Nessun commento:

Posta un commento