sabato 4 maggio 2013

La Lega scarica il PLR e Musso replica attaccando Pantani e Fonio

Pantani contro il PLR: "sono stufa!"
Roberta Pantani Tettamanti è stufa «di appoggiare questa mag­gioranza liberale». Lo sfogo della municipale leghista giunge il giorno dopo la denuncia, giove­dì, da parte della sezione locale del PPD - verificata dal CdT, vedi l'edizione di ieri - riguardo ad un apprendista giardiniere che, al momento della sua recente as­sunzione all'Ufficio tecnico, era, ed è tutt'ora, in Svizzera con il permesso G, cioè quello di fron­taliere. Oltre al vizio di forma (il concorso riguardava l'assunzio­ne di un solo apprendista men­tre, con la scelta del Municipio di aggiungere il 26.enne italiano, il bando non è stato rispettato), l'Esecutivo dovrà soprattutto ca­pire perché sui documenti a di­sposizione per decidere sulla ri­soluzione municipale, l'italiano figurava quale «residente», come dichiarato giovedì dal sindaco Moreno Colombo (PLR) e con­fermatoci ieri anche da Roberta Pantani, la quale si sente «presa in giro» e attende risposte dal Dicastero Costruzioni, a cui fa capo anche l'Ufficio tecnico e che ha vagliato le candidature; dicastero retto da Stefano Cam­ponovo (PLR), il quale, però, in questi giorni è in vacanza e irrag­giungibile. Ora Pantani auspica che il PLR assuma la responsabi­lità di quanto è successo, lamen­tando una situazione che, stando alle sue parole, sembra protrarsi da tempo all'interno dell'Esecu­tivo: «Non c'è mai stata un'as­sunzione di responsabilità - dice la municipale leghista - da parte della maggioranza PLR, come invece in alcuni casi avrebbe do­vuto succedere».


Mariano Musso, presidente del PLR di Chiasso, non si esprime sulla vicenda specifica e preferi­sce attendere che il Municipio verifichi quanto accaduto. «Le affermazioni di Pantani sul so­stegno ai nostri municipali - spiega il consigliere comunale - vanno prese con le molle. In Mu­nicipio abbiamo la maggioranza assoluta, ma non ne abbiamo mai approfittato, prediligendo la ricerca della concordanza. Quando parla la signora Pantani, sembra sempre che faccia tutto lei. Non esistono accordi precon­fezionati, neanche in Consiglio comunale, dove abbiamo sì la maggioranza relativa. Basta però un consigliere comunale come Giorgio Fonio (PPD), che è capa­ce di sobillare, e ci ritroviamo subito in minoranza».
La richiesta di assunzione di re­sponsabilità da parte del PLR giunge da tutti i capigruppo dei partiti di minoranza in Consiglio comunale.
A partire dalla Lega. Gianmaria Mazzoleni fa notare come oggi il movimento a Chiasso sia «l'a­go della bilancia» e abbia già «salvato il PLR durante l'ultima votazione sul preventivo 2012 della cittadina». Unità Sociali­sta, precisano il capogruppo Otto Stephani e la consigliera comunale Bruna Bernasconi, non ha ancora assunto una po­sizione ufficiale. I due ritengo­no che tutto l'Esecutivo deve assumersi l'onere dell'errore commesso. «La signora Panta­ni ha scaricato la responsabilità sull'Ufficio tecnico, il quale dà sì delle indicazioni ma non ha la responsabilità sulle nomine che, invece competono al Mu­nicipio. L'intero Esecutivo deve avere l'accortezza di essere in grado di portare il peso delle proprie scelte».

 
Fonte: Corriere del Ticino

7 commenti:

  1. L'idilio si é già rotto ? Separati in casa fino a fine legislatura ? Mazzoleni l'ha detto chiaro ...abbiamo già salvato il PLR durante l'ultima votazione ...
    Il Presidente PLR non trova di meglio che sparare su Fonio con il termine sobillatore[so-bil-la-tó-re] s.m. (f. -trice)• Chi istiga alla ribellione .
    Posso capire che la mancata nomina tranviaria bruci ancora ma prossimamente bruceranno ancora di più le firme del referendum con molti liberali doc che hanno contribuito alla riuscita dello stesso . Allerta meteo ...temporali con violente grandinate in arrivo...

    RispondiElimina
  2. Sono incazzata nera, mio figlio è 3 anni che è in assistenza e da tempo aspetto la possibilità di ricollocarlo!!!! Vergogna, non ho parole, e il buon Arrigoni parla di buona fede.. Certo, la buona fede dei soliti amici!!! Mi fermo qui, non ho parole, o meglio, ne ho tante, ma se le scrivo mi denunciate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da parte mia confermo la buona fede!! Se ha qualcosa da dirmi mi scriva pure: bruno.arrigoni@bluemail.ch
      saluti.

      Elimina
  3. Tra il dire e il fare ....nei concorsi pubblici in momenti drammatici come questi , dovrebbero essere favorite le persone che abitano a Chiasso . In molti lavori tante persone potrebbero riqualificarsi con un pò di buona volontà . Sono stati scelti due candidati , uno abita a Novazzano e un isolano della vicina repubblica delle banane. Ma di Chiasso non ha concorso nessuno? All'UTC e al Municipio l'ardua risposta .

    RispondiElimina
  4. E indubbio che vi sono partiti non più presenti nell'esecuutivo, che tendono a demolire piuttosto che proporre per costruire. Sarà pagante? Lo vedremo fra 4 anni.

    RispondiElimina
  5. Mi sa che il PLR si sta distruggendo da solo... Il frontaliere senza concorso non lo ha assunto che non è in municipio

    RispondiElimina
  6. "sobillare" ... ue' che paroloni spende il capogruppo PLR,
    poi cito "ci ritroviamo subito in minoranza" ... si vede che era una maggioranza molto solida !
    Mi sa che fra un po' in municipio andranno con la roncola in tasca dato il clima da "volemose bene" che c'e', tipo tutti contro tutti.
    La vita politica del ridente paesotto comincia a divertirmi,
    un po' meno la sua situazione.

    RispondiElimina