giovedì 10 aprile 2014

Ci sono troppi accattoni in giro, servono controlli più frequenti - Di Stefano Tonini (Lega)

In Svizzera, secondo la Legge sull’ordine pubblico del 1. gennaio 1942, l’accattonaggio è reato.

Ogni giorno nel nostro Cantone entrano dalla vicina penisola gruppi di 20-30 persone per mendicare nei pressi dei nostri centri commerciali, ospedali, casse degli autosili, scuole ecc. Questi accattoni sono gestiti dalla criminalità organizzata, per la maggior parte sono Rom e arrivano in Ticino con il treno proveniente da Milano non pagando nemmeno il biglietto; tanto trattandosi di individui senza dimora stabile, dove si manda la multa?

Il problema è che con la libera circolazione queste persone possono muoversi come meglio credono tra Svizzera e Italia.
Dispiace vedere queste persone trasandate e che magari veramente hanno bisogno di denaro, ma al giorno d’oggi chi non ne ha bisogno? Credo comunque che le forze dell’ordine dovrebbero avere il pugno più duro e pesante con chi infrange questo la legge, non se ne può più di vedere ogni 10 metri qualcuno che ti chiede una moneta, sei quasi costretto a cambiare strada per evitare queste persone insistenti nel domandare denaro.
Il mio auspicio è quello che le forze dell’ordine facciano controlli più frequenti e severi, ma anche che i cittadini aiutino le forze dell’ordine segnalando questi accattoni.

Stefano Tonini Consigliere comunale Lega dei Ticinesi

Nessun commento:

Posta un commento